Costruzione di una matrice a led enorme

Questa volta la richiesta arriva da un gruppo che si occupa di organizzare eventi qui a Milano. La loro richiesta è quella di creare una matrice a led comandata da un computer, che possa visualizzare forme, colori e testo. La richiesta è anche quella di utilizzare un sensore audio che piloti la matrice con colori e forme differenti a seconda della musica che sta suonando.

La soluzione arriva con 200BIT. Due matrici a led RGB di dimensioni generose (1 mt per lato), illuminate da 200 led RGB. Il materiale elettronico è composto da 200 led rgb e 200 circuiti di controllo ws2010. I 200 led vengono alimentati da un alimentatore stabilizzato a 5 volt per 20 Ampere.
Per la struttura abbiamo deciso di utilizzare del legno compensato, trattato e verniciato con un colore riflettente alla luce. Questo tipo di materiale dona alla struttura un peso leggero, ma allo stesso tempo una robustezza elevata.

Costruzione matrice led

Costruzione matrice led

Il progetto comincia con il test dei led, e la scelta del sistema di controllo. Utilizziamo Gledietor, un sistema di controllo open. Le caratteristiche del sistema sono la facilità di adattamento a diverse matrici, e l’operabilità su tutti i sistemi operativi conosciuti. Molto del lavoro è stato fatto sulla parte software. Il progetto utilizza una scheda Arduino Nano per la gestione del protocollo seriale. Il firmware è liberamente scaricabile sul sito di Gledietor. Una volta caricato il firmware, ed applicata la tensione al circuito cominciano le prime prove. In corso d’opera ci imbattiamo in un software molto interessante: Jinx! Il software gira solo su Windows. Noi lo utilizziamo su un netbook con poca RAM e con un processore scarsino, ma non ci da alcun problema. Molto interessante è la possibilità di utilizzare il microfono del pc per leggere i suoni dell’ambiente esterno ed utilizzare l’animazione “strobo” o il classico VU meter. Jinx! Inoltre offre la possibilità di creare del testo, ed è compatibile con il protocollo ArtNet, per la gestione del sistema in rete.

Ultimata questa fase cominciamo con la costruzione delle strutture in legno. Il grosso del lavoro comprende la fase di misurazione millimetrica delle 200 sedi quadrate, e del sistema di incastro. Infatti le matrici a led, quando vengono riposte, hanno un sistema ad incstro, che le rende perfettamente unite e solidali. Al termine della costruzione e della verniciatura, inseriamo i 200 led opportunamente preparati. Dopo le necessarie impostazioni di base, la matrice comincia a funzionare. La struttura è pensata per essere modulare. Si possono aggiungere ulteriore matrici a led, ed aumentare la superficie. Come detto precedentemente, le due matrici si richiudono l’una sull’altra diventando facilmente trasportabili.

I futuri upgrade sono l’utilizzo di un Raspberry Pi per la gestione autonoma delle matrici. Stiamo pensando anche alla possibilità di costruire un comando da remoto per le matrici.

Lug 7, 2015 | Posted by in Arduino, Blog, Elettro | 0 comments

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Premium Wordpress Themes by UFO Themes